Detail Navigation

Event Summary

La casa di Orfeo a Nea Paphos (Cipro): nuovi studi.
Wann : 20.02.2020   18:00 - 20:30
Art : Vortrag

Event Display

La casa di Orfeo a Nea Paphos (Cipro): nuovi studi sulle fasi edilizie e sulla decorazione.

Monika Rekowska (University of Warsaw), introduzione, presentazione della nuova pianta e delle fasi;. Demetrios Michaelides (University of Cyprus), storia degli scavi, mosaici e altri materiali;
Eleonora Gasparini (National Science Centre Poland project), Patrizio Pensabene (La Sapienza, Università di Roma), decorazione e ricostruzione architettoniche

La casa di Orfeo è un nome convenzionale coniato per descrivere una sequenza di edifici all'interno di un'insula centrale di Nea Paphos, la capitale di Cipro nel periodo ellenistico e romano. Il sito, posto nelle vicinanze della famosa Villa di Teseo, ha una lunga storia che risale al periodo ellenistico e prosegue fino alla tarda antichità. Tale longevità, le successive ricostruzioni, i cambiamenti di layout e le decorazioni (mosaici, pitture e architettura) consentono di osservare gli aspetti sia generali che locali di questo complesso residenziale, con particolare attenzione al modo in cui l'identità locale è stata espressa in una prospettiva globale. La Casa di Orfeo è dunque un esempio interessante e multiforme di residenza urbana in un contesto significativo della città. Le dimensioni della zona scavata, di circa 1200 mq, e la complessità delle decorazioni sembrano testimoniare la ricchezza del proprietario e il suo status sociale.
La casa fu esplorata sotto la direzione di Demetrios Michaelides negli anni 1982-1992 e di nuovo dal 2009 fino al 2013. Lo scopritore si è concentrato inizialmente soprattutto su mosaici, anche se alcuni materiali di scavo venivano congiuntamente pubblicati. Altri aspetti, come gli elementi della decorazione architettonica delle varie fasi, sono stati solo oggetto di menzioni nelle relazioni degli scavi.

Con gli studi attuali si ha l'intento di ricostruire l'unità spaziale, dove le varie componenti decorative non sono più presentate separatamente, ma nel loro contesto architettonico, cercando di valutare in che misura rispondano ai gusti e ai bisogni individuali dei proprietari. Un argomento di particolare interesse è il momento di massimo sviluppo delle case ormai unificate in un'unica residenza durante il periodo severiano, quando fu steso il mosaico raffigurante Orfeo con, probabilmente, il nome latino del proprietario della casa in quel tempo. L'analisi complessiva e l'approccio olistico nel presente studio sono pertanto lo strumento attraverso cui trarre nuove conclusioni sulla residenza, i cui vari proprietari nel corso del tempo dovevano appartenere all'élite locale.

Con questo obiettivo è stato avviato un progetto finanziato dal National Science Centre Poland (UMO-2017/27 / B / HS3 / 01131) dal titolo ‘Residence as a Self-Presentation of Urban Elites. Architecture and Decoration of the House of Orpheus in Nea Paphos, the Ancient Capital of Cyprus’. Nel 2019 la fase iniziale del progetto ha affrontato lavori di documentazione in situ redigendo una nuova pianta con laser scanner, schedando e fotografando tutti gli elementi architettonici e disegnandone alcuni utili alla ricostruzione degli ordini.

Veranstaltungsort

Abteilung Rom

Via Sicilia 136
00187 Rom

Contact Display

Kontakt

Norbert Zimmermann
Abteilung Rom
Via Sicilia 136
00187 Rom
 
+39 6 48881-455
+39 6 4884-973

Organization Display

Organization Display

Veranstalter